Archivio della categoria: Blog

Articoli e Posts del blog di InAmbienTe – Il portale degli studenti di ingegneria.

Programmazione Agile: i miei appunti del corso tenutosi all’Ordine degli Ingegneri di Napoli – Prima Parte.

Programmazione Agile

Programmazione Agile

Amici di InAmbienTe, continuo questa mia divulgazione didattica condividendo con voi i miei appunti del corso di “Programmazione Agile” tenutosi il 1 e 2 Luglio 2015 presso la sede dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli. Un interessante corso che sviluppa praticamente i punti dell’ormai famoso Manifesto Agile, che ha visto come protagonisti l’Ing. Porfirio Tramontana, Ricercatore di sistemi di elaborazione delle informazioni presso la Federico II e il Dott. Ing. Antimo Angelino Vice Coordinatore Commissione Informatica. Continua a leggere

Come si può non chiamarla “Terra dei Fuochi”.

Ultimamente è stata realizzata una campagna nobilissima per togliere l’appellativo “Terra dei Fuochi” alla zona a nord di Napoli, che fino a qualche anni fa vedeva uno o più roghi al giorno rendere irrespirabile l’aria. Siamo stati spesso oggetto di critiche ma visti gli ultimi sviluppi non riesco proprio a trovare un motivo per non continuare a definire quest’area, che un tempo era la Campania Felix, TERRA DEI FUOCHI.

Rogo

Rogo

Continua a leggere

Il Festival dei Depuratori: dal 18 Luglio a Milano un evento organizzato da DepurArt Gallery.

depur-art-gallery

depur-art-gallery

Un festival dei depuratori ci mancava proprio e, onestamente, la trovo un’idea geniale.

Sabato 18 luglio si terrà il Primo Festival dei Depuratori, un progetto del Movimento Arte da mangiare – mangiare Arte in collaborazione con Il Depuratore di Milano Nosedo e Utilititalia.

Il Festival intende rispondere alla domanda: “Quale Arte in un Depuratore?”, oltre che motivare le scelte che hanno mosso il Movimento Arte da mangiare – mangiare Arte ad istituire DepurArt Lab Gallery, prima galleria e laboratorio d’arte all’interno di un impianto di depurazione. Inoltre, sarà per Utilitalia l’occasione per annunciare il Festival dell’Acqua che, in occasione di EXPO 2015, andrà in scena al Castello Sforzesco di Milano dal 5 al 9 ottobre 2015.

Nel corso della mattinata del 18 luglio p.v, dalle ore 09.00 alle ore 13.30 presso la sala conferenze del Depuratore di Milano Nosedo, esponenti del mondo scientifico e dell’arte si confronteranno attorno al tema del Festival.

Il Depuratore di Milano Nosedo con l’apertura della DepurArt Lab Gallery a cura dell’Associazione Arte da mangiare – mangiare Arte, ora costituitasi anche come “movimento”, rappresenta emblematicamente un luogo in cui si viene a depurare l’arte, quella stessa arte contemporanea che da tempo subisce una trasfigurazione da prodotto creativo in prodotto di mercato. Stante questa premessa viene proposto da questa postazione straordinaria attiva all’interno del Depuratore di Milano Nosedo, un Festival dei Depuratori in cui questi ultimi possono essere riconosciuti come luoghi simbolo delle sfide che muovono dal risanamento del Pianeta terra, una delle priorità strategiche del pianeta terra.

Il Festival dei Depuratori in cui arte e scienza vengono a costituire nuovi paradigmi vettoriali tesi al raggiungimento di obiettivi programmatici, vorrebbe gli stessi Depuratori del ruolo di luoghi simbolo di una nuova coscienza collettiva, consapevolmente partecipe dell’approccio olistico proposto nel “rinascimento” da Leonardo da Vinci. Inoltre, il Festival dei Depuratori vorrebbe essere, come lascia intendere questa stessa denominazione, un appuntamento festoso, focalizzato sulla restituzione di un’acqua snaturata in un’acqua “naturante”, metafora palese del ritorno alla vita nel senso più ampio del termine e con riferimento esplicito al pianeta Terra.

Attraverso il veicolo dell’arte si darà così visibilità al problema dell’ecologia del Pianeta, rendendolo accessibile al pubblico ed attribuendo così ai Depuratori il ruolo fondamentale che ebbero le cattedrali medievali.

Scienze umanistiche e scienze esatte hanno un incontro paritetico in questo scenario, creando una rete di relazioni tra realtà differenti grazie al “movimento” e stabilendo presidi strategici unici che corrispondono ai Depuratori.

fonte: http://www.mi-lorenteggio.com/news/38092

Ecco il programma

FESTIVAL DEI DEPURATORI
Quale Arte in un Depuratore?
09.30: Accoglienza e registrazione dei presenti
10.00: Saluti di benvenuto dell’Ing. Roberto Mazzini – Presidente del Depuratore di Milano Nosedo ; di Ornella Piluso – Direttore Artistico di DepurArt Lab Gallery ; di un rappresentante di Utilititalia; di un rappresentante di Metropolitane Milanesi.

Quale Arte in un Depuratore?
L’esperienza di Arte da mangiare mangiare Arte
Intervengono: Ornella Piluso – Direttore Artistico di DepurArt Lab Gallery, Rolndo Bellini – Teorico del Movimento di Arte da mangiare mangiare Arte. Quanto è stato fatto e quanto in programma.

Percorsi Educativi, Culturali, Sociali e Terapeutici
Intervengono: Giuseppe Pozzi – Direttore Clinico di Artelier – che illustrerà il progetto di Artelier (Associazione clinico culturale e opera nell’ambito della salute mentale al servizio dell’infanzia, dell’adolescenza e dell’età adulta intervenendo a livello individuale, familiare e di gruppo) presso DepurArt Lab Gallery.
Marcello Bruognolo – Psicologo e Artista – presenterà il progetto Orto Arte per la formazione di manager aziendali.

DepurArt Lab Gallery: ricadute sul territorio
Intervengono: Un rappresentante della Valle dei Monaci
Filippo del Corno – Assessore alla Cultura del Comune di Milano

Esempi di altre esperienze sui territori e possibili partnership
Intervengono: Un rappresentante del Museo della Merda di Piacenza
Responsabile dell’Eco Museo Diffuso dell’Acqua della Provincia di Ascoli Piceno e Regione Marche

13.00 – 14.00: Brunch

14.00 – 15.00: Le aziende che hanno sostenuto il progetto di DepurArt Lab Gallery
Interviene: Monica Scardecchia con una breve presentazione delle opere di DepurArt Lab Gallery e video interviste agli Artisti e Aziende sostenitrici.

15.00: L’impianto di Depurazione di Milano Nosedo
Visita guidata all’impianto e alla sua storia
Intervengono: Ing. Pizza, dott.ssa Pizza, Ing. Gabriele Gusberti

16.00 – 17.00: Coffe Break nell’officina e incontri Be to Be

17.00: visita alle installazioni e performance

http://www.milanotoday.it/eventi/festival-depuratori-arte-milano-18-giugno.html

 

Prima la Resit poi l’area a ridosso del Lago Patria: brucia la zona a nord di Napoli.

Rogo Resit

Rogo Resit

Ieri pomeriggio ero a Casal di Principe, per la precisione presso un bene confiscato alla camorra, insieme alla cooperativa NCO si discuteva di nuove opportunità e di nuovi strumenti per il sociale. Verso le 16:00, tornando verso casa (per la precisione verso Villaricca), ho notato una enorme colonna di fumo che si alzava nel cielo a Nord di Napoli, proprio nella zona in cui mi stavo dirigendo: era la discarica Resit (un vecchio ed abbandonato catino pieno zeppo di rifiuti) che stava bruciando, per la precisione la sterpaglia presente sull’instabile e mal posizionato terreno di ricopertura. Il fumo era intenso, di un bruttissimo colore violaceo, ed a giudicare dall’altezza aveva anche un temperatura molto elevata. Continua a leggere

Sentinel-2: l’ambiente monitorato dallo spazio.

Erano le 3.52 italiane quando Sentinel-2 è partito alla volta dello spazio con una missione molto interessante: monitorare l’ambiente secondo il programma Copernicus. Il satellite, costruito quasi interamente in Italia, permetterà di monitorare con un’accuratezza senza precedenti lo stato dell’ambiente terrestre. Il progetto prevede il lancio di sei missioni Sentinel, ciascuna composta da due o più satelliti e destinata a una specifica tipologia di monitoraggio.

Sentinel-2

Sentinel-2

Continua a leggere

INARCASSA, un bilancio più che positivo quello del 2014: 901 mln di avanzo economico.

Un 2014 da ricordare per Inarcassa e, quindi, per tutti gli iscritti alla cassa previdenziale degli architetti e degli ingegneri. 901 milioni di avanzo economico (cioè il risparmio che Inarcassa ha destinato alla soddisfazione di bisogni futuri), ben oltre le previsioni ad inizio anno, nelle casse ci sono più di 8 miliardi di euro. Uno stato di salute che sembra essere ottimo e sostenibile, speriamo solo che coloro che gestiscono questa enorme mole di denaro, siano capaci di non speculare e di far fruttare sempre al meglio i nostri contributi. Continua a leggere

BIOEDILIZIA: l’uso del sughero come isolante termico.

Giovedì 11 Giugno 2015, nell’ambito di una serie di seminari sugli isolanti termici organizzati dall’Ordine degli Ingegneri di Napoli, si è tenuto un interessante incontro sul sughero e sulle sue numerose proprietà che lo rendono, a conti fatti, uno dei migliori isolanti termici attualmente sul mercato, soprattutto per la sua totale sostenibilità (se prodotto con determinati sistemi). La serie di seminari ha visto come protagonisti, oltre al sughero, il poliestere, il legno, la lana di vetro, di roccia, di legno e di pecora, ecc. Continua a leggere

Giugliano Scuola d’Impresa: si è conclusa la prima edizione del corso in gestione e direzione d’azienda

Da www.internapoli.it

GIUGLIANO. Si è chiusa sabato mattina nella zona ASI di Giugliano presso la GMA di Angelo Punzi la prima edizione del corso in gestione e direzione d’azienda promosso da Giugliano Scuola di Impresa. Entusiasti i primi 30 giovani “diplomati” imprenditori che hanno espresso la propria soddisfazione davanti ai professori Vittorio Coda, oggi professore emerito della Bocconi di Milano e docente di Strategia aziendale e Luca Meldolesi, professore di Politica Economica alla Federico II di Napoli per oltre 20 anni e promotore della scuola insieme a Tommaso Di Nardo e Franco Saverio Cioffi che l’hanno progettata e realizzata insieme a un nutrito gruppo di docenti e professionisti di impresa.

Continua a leggere

Depurare le acque usando banali tappi di bottiglia riciclati.

Depurare le acque reflue spesso comporta l’utilizzo di impianti molto complessi e che, quindi, hanno un costo molto elevato. L’idea che è venuta ad una startup trentina invece, ha puntato tutto sull’utilizzo si impianti economici e che, sfruttando materiali riciclati, possano essere anche un ottimo strumento per riutilizzare qualcosa che diversamente sarebbe stato buttato via. I ragazzi di Eco-Sistemi hanno pensato bene di utilizzare i tappi delle bottiglie di plastica come substrato sul quale far crescere le colonie di batteri che vengono usate per depurare le acque all’interno di un cilindro a tamburo. Un’idea semplice che permette di risparmiare molto e che da ottimi risultati.

Continua a leggere

Scintille, officine permanenti: per generare e sostenere le idee.

Un progetto interessante, quello proposto dal Consoglio Nazionale degli Ingegneri, un progetto che mira a valorizzare le idee degli iscritti all’ordine. Partecipare sembra semplice: proponi la tua idea, presentala e potrai ricevere un premio in denaro per sostenerla e portarla avanti. Tra i partecipanti saranno selezionati 15 progetti da cui saranno selezionati i 3 vincitori.  Il vincitore del concorso riceverà un premio di € 8.000,00, il secondo classificato riceverà un premio di € 3.500,00; il terzo classificato riceverà un premio di € 2.500,00.

Continua a leggere